IL COINVOLGIMENTO DELLA CITTADINANZA ATTIVA

I valori, le molteplici attività organizzate e la progettualità in atto hanno bisogno del coinvolgimento della cittadinanza attiva, di uomini e donne disposti ad impegnarsi con passione, professionalità e costanza: la base volontaria della partecipazione evidenzia, in più di due decenni sui sentieri del mondo, la capacità di Trekking Italia di coinvolgere la cittadinanza attiva verso gli obiettivi definiti e nella ricerca di ulteriori bisogni che possano essere appagati con il camminare sui sentieri. L'organigramma è la semplificazione di un "popolo che cammina", così lo definì il Corriere della Sera in un articolo dedicato alla nostra Associazione, per reagire ad una cultura che esclude il camminare sulla terra come forma di conoscenza, che brucia con la velocità le infinite possibilità di esperienza che si inanellano tra i tornanti di un sentiero nel bosco, su un tratturo che unisce due campanili.

Trekking Italia vive grazie al volontariato, riconoscendo e valorizzandone il contributo. Tuttavia, con l'incremento della programmazione e delle attività legate alla promozione, riconosce anche l'apporto minoritario del lavoro retribuito impegnato nelle sedi operative, così come per l'accompagnamento dei nostri gruppi sui sentieri. Per poter irradiare sul territorio nazionale le sue finalità e per portare a termine nella maniera più efficiente i suoi obiettivi, è stata necessaria la progressiva strutturazione dell'Associazione con Sedi Regionali e Referenti Territoriali.

I NOSTRI ORGANISMI

La vita dell’Associazione si esprime e si sviluppa, come prevede lo Statuto e il Regolamento, a livello nazionale e locale. A livello nazionale principalmente attraverso l’Assemblea dei Delegati, il Presidente e il Vice Presidente, il Consiglio Esecutivo Nazionale, il Collegio deiRevisori. Questi organi sono affiancati da “Aree di Attività” per l’elaborazione di analisi e proposte in tema di organizzazione e formazione, strategie di sviluppo, amministrazione e controllo, comunicazione, attività caratteristiche (i trek) e Trek Scuola. A livello locale, la sezione rappresenta l’articolazione territoriale dell’Associazione in termini di governo e auto-governo, eleggendo il proprio direttivo e coordinatore ed i propri rappresentanti nell’assemblea nazionale. È anche l’ambito di competenza per la programmazione e organizzazione dei trek giornalieri e week-end, nonché dei grandi trek in Italia e all’estero, che vengono poi calendarizzati e coordinati a livello nazionale.

Più in dettaglio gli organi sociali previsti dallo Statuto a livello nazionale sono:

  • L'assemblea nazionale dei delegati che approva gli indirizzi ed i documenti di indirizzo, le direttive generali dell'Associazione, i programmi di attività che le vengono proposti dal Consiglio Esecutivo Nazionale, approva il rendiconto economico e finanziario, elegge il Consiglio Esecutivo Nazionale, il Presidente ed il Vice Presidente dell'Associazione ed il Collegio dei Revisori.
  • Il Consiglio Esecutivo Nazionale è investito dei più ampi poteri per la gestione ordinaria e straordinaria dell'Associazione. In particolare: fissa le direttive e le modalità per l'attuazione dei compiti statutari, ne stabilisce le responsabilità di esecuzione e controlla l'esecuzione stessa, procede alla compilazione del rendiconto economico e finanziario ed alla sua presentazione all'Assemblea Nazionale, stabilisce l'importo delle quote associative annuali, decide sugli investimenti patrimoniali, redige il regolamento per il funzionamento dell’Associazione e delle sezioni e ratifica le modifiche al suddetto regolamento eventualmente apportate dalle Sezioni, coordina l'attività dell’Associazione con quella delle sezioni.
  • Il Presidente rappresenta legalmente l'Associazione, ha la firma sociale, convoca l'Assemblea Nazionale ed il Consiglio Esecutivo Nazionale, curando l'esecuzione delle rispettive deliberazioni.
  • Il vice Presidente rappresenta legalmente l'Associazione, ha la firma sociale, convoca l'Assemblea Nazionale ed il Consiglio Esecutivo Nazionale, curando l'esecuzione delle rispettive deliberazioni.
  • L'Organo di Controllo vigila sull'osservanza della legge e dello Statuto, sul rispetto dei principi di corretta amministrazione ed in particolare sull'adeguatezza dell'assetto organizzativo, amministrativo e contabile dell'Associazione e sul suo concreto funzionamento.

Immediatamente sotto gli Organi si identificano le Sedi Regionali con propri organi che sono:

  • il Consiglio Direttivo di Sede

Ogni sede regionale ha dei referenti territoriali

ORGANIGRAMMA NAZIONALE

  • Presidente



Franco NAPOLI


  • Vice Presidente

Fanny GERLI

  • Comitato Esecutivo Nazionale

Laura ALBERIGHI                   Liliana BALDUIN                 Graziano BATTISTUTTA

Beloyanna CERIOLI               Adriano MARABINI           Patrizia MOISO

Giuseppe MOLTENI               Giorgio ORLANDI              Alberto ROMANELLI                      

Raffaello ROMEI                      Anna ROVATI                        Claudio SCRIMIN                        

Irene SEU                                     Marina TONOLO                 Paola ZITO

  • Organo di Controllo

Corrado COLOMBO

Maurizio OGLIO

Oriana MAZZALI