Trek Detail Trek Detail

Diventa socio

Prima di poter partecipare ad un trek devi sottoscrivere l'associazione a Trekking Italia.

Prosegui

Diventa socio

Non sei socio per l'anno di partenza del trek da te scelto.
Prima di poter partecipare al trek devi sottoscrivere l'associazione a Trekking Italia per l'anno di riferimento.

Prosegui

Capodanno in Dancalia, la terra degli Afar

Partenza:
27.12.2018

Il triangolo o depressione di Afar è una regione del corno d'Africa che comprende lo stato di Gibuti e parte dell'Eritrea e dell'Etiopia. Il terreno è composto principalmente di lava basaltica e uno dei vulcani più attivi del mondo, l'Erta Ale, domina la regione. Il percorso attraversa incredibili paesaggi vulcanici, ricci di geyser e di laghi salati, e arriva fino al vulcano Erta Ale e al lago Afrera con le sue sorgenti termali.

  • Località Etiopia (Africa)
  • Formato Grande Trek
  • Durata 12
  • Voto medio
  • Tipologia Residenziale
  • Categoria Viaggio & TrekAltri
  • Livello difficoltà Medio
  • Sezione organizzatrice Toscana

Quota di partecipazione

€ 2470,00
* leggi le note sulla composizione della quota

Note sulla composizione della quota

A) LA QUOTA COMPRENDE: • volo internazionale per Addis Abeba da Milano Malpensa • volo interno Makallè/Addis Abeba, • vetture 4x4 con autisti e carburante, • extra macchina per cuoco e staff, • guida, • permessi afar, scaut e guide afar, scorta militare a Erta Ale e Dallol, • tende e materiale da campeggio, • cuoco, • ingressi nelle chiese, • hotel come da programma, • tutti i pasti eccetto il giorno 11° ad Addis Abeba • accompagnatore Trekking Italia • Assicurazione Elvia per infortuni e bagaglio, per tutta la durata del viaggio, obbligatoria B) LA QUOTA NON COMPRENDE: • Le tasse aeroportuali (circa 240,00 € a persona, da confermare al momento dell’emissione dei biglietti) da pagare in fase di saldo del viaggio • cena dell’11° giorno ad Addis Abeba • bevande, • mance, • ingressi per videocamera, • assicurazione personale
  • Stato del trek In formazione
  • Data chiusura iscrizioni 27.11.2018
  • N. minimo partecipanti 7
  • N. massimo partecipanti 11
  • Anticipo quota € 970,00
  • Saldo quota € 1500,00
  • Termine ultimo saldo quota 03.12.2018
  • Modalità pagamento anticipo bonifico,sede
  • Modalità pagamento saldo bonifico,sede

Abbiamo raggiunto il numero massimo di iscritti.
Per ulteriori informazioni contatta la segreteria di Trekking Italia
firenze@trekkingitalia.org

  • Sviluppo percorso Anello
  • Vettori Pulman ris.
  • Pernottamento Albergo, Bivacco Bungalow
  • Tappa media 4:30 h
  • Lunghezza totale 65 km
  • Altitudine massima 2500 m s.l.m.
  • Dislivello salita max 500 m
  • Dislivello discesa max 500 m

Descrizione

Il triangolo o depressione di Afar (o della Dancalia), è una regione del corno d'Africa che comprende lo stato di Gibuti e parte dell'Eritrea e dell'Etiopia. Nel triangolo di Afar vi è il punto più basso dell'Africa, il lago Assal, situato a -155 m s.l.m. Le temperature oscillano dai 25° durante la stagione delle piogge (settembre-marzo) fino ai 48° durante la stagione secca (marzo-settembre). Il fiume Awash è l'unico corso d’acqua che scorre nel triangolo di Afar, regione in cui termina il suo corso in una sequenza di laghi salati. L’Afar è nota per essere una delle zone più ricche di ritrovamenti fossili di ominidi ed è considerata la culla dell’umanità: Lucy, uno scheletro quasi completo di Australopithecus afarensis, fu trovato in questa zona, così come i resti fossili dell'Homo sapiens idàltu. Il terreno è composto principalmente di lava basaltica e uno dei vulcani più attivi del mondo, l'Erta Ale, domina la regione. Il percorso attraversa incredibili paesaggi vulcanici, ricchi di geyser e di laghi salati, e arriva fino al vulcano Erta Ale e al lago Afrera con le sue sorgenti termali.

Informazioni sul viaggio

  • Andata
  • Ritrovo partecipanti all’aeroporto Malpensa intorno alle ore 13,30 da confermare, partenza via Cairo per Addis Abeba. Arrivo in nottata
  • Ritorno
  • Trasferimento ad Addis Abeba con volo serale, in coincidenza con volo internazionale.

Eventi da non perdere

Il lago Afrera, il vulcano Erta Ale, le chiese di Amba Gheralta

Equipaggiamento consigliato

  • Bastoni telescopici
  • Binocolo
  • Borraccia da 1 litro
  • Borsa con abbigliamento per il necessario al soggiorno
  • Calze da trekking
  • Calzone corto
  • Cappello parasole
  • Coltellino
  • Comodo pantalone lungo
  • Coprizaino
  • Crema protettiva
  • Fischietto
  • Foulard/bandana
  • Giacca in materiale traspirante ed impermeabile
  • Integratori alimentari
  • Macchina fotografica
  • Magliette tecniche e intimo
  • Medicinali personali
  • Necessario per la toilette
  • Occhiali da sole
  • Passaporto
  • Scarponi
  • Strato termico (1 o più pile o altro)
  • Tessera di Trekking Italia
  • Zaino giornaliero da 20 - 25 litri

Note su sanità

Al fine di valutare la situazione sanitaria e di sicurezza dei Paesi di destinazione e, dunque, l’utilizzabilità oggettiva dei servizi compresi nella proposta di Grande Trek, il socio reperirà [facendo uso delle fonti informative per i cittadini italiani presso le locali Questure ovvero il Ministero degli Affari Esteri tramite il sito www.viaggiaresicuri.it ovvero la Centrale Operativa Telefonica al numero 06491115 (attivo 24 ore su 24 anche dall'estero)] le informazioni ufficiali di carattere generale presso il Ministero Affari Esteri che indica espressamente se le destinazioni sono o meno assoggettate a formale sconsiglio.

I soci dovranno inoltre attenersi all’osservanza delle regole di normale prudenza e diligenza ed a quelle specifiche in vigore nei Paesi destinazione del viaggio, a tutte le informazioni fornite loro dall’Associazione, nonché ai regolamenti, alle disposizioni amministrative o legislative relative al Grande Trek. I soci saranno chiamati a rispondere di tutti i danni che l’Associazione dovesse subire anche a causa del mancato rispetto degli obblighi sopra indicati, ivi incluse le spese necessarie al loro rimpatrio

Documenti e visti

I soci provvederanno, prima della partenza, a verificare gli aggiornamenti in merito alla documentazione necessaria per l’espatrio presso le competenti Autorità [per i cittadini italiani le locali Questure ovvero il Ministero degli Affari Esteri tramite il sito www.viaggiaresicuri.it ovvero la Centrale Operativa Telefonica al numero 06491115 (attivo 24 ore su 24 anche dall'estero)] adeguandovisi prima del viaggio. In assenza di tale verifica, nessuna responsabilità per la mancata partenza di uno o più soci potrà essere imputata all’Associazione.

I soci dovranno informare l’Associazione della propria cittadinanza e, al momento della partenza, dovranno accertarsi definitivamente di essere muniti dei certificati di vaccinazione, del passaporto individuale e di ogni altro documento valido per tutti i Paesi toccati dall’itinerario, nonché dei visti di soggiorno, di transito e dei certificati sanitari che fossero eventualmente richiesti.

Note

RINUNCIA DEL SOCIO:

Per i Grandi Trek (più di 4 giorni) il socio potrà dare disdetta della partecipazione per iscritto, senza pagare penali, nelle seguenti ipotesi:

- non ancora maturata scadenza del termine fissato per la chiusura delle prenotazioni;

- aumento della quota di partecipazione prevista in misura eccedente il 10% (questo può verificarsi fino a 20 giorni precedenti la partenza e soltanto in conseguenza alle variazioni di costi di trasporto, incluso il costo del carburante, diritti e tasse su alcune tipologie di servizi –imposte, tasse o diritti di atterraggio, di sbarco o di imbarco nei porti e negli aeroporti-, tassi di cambio applicati al GT);

- modifica in modo significativo di uno o più elementi del Programma definitivo oggettivamente configurabili come fondamentali ai fini della fruizione del Grande Trek complessivamente considerato e proposta dall’Associazione dopo la conferma dell’effettuazione del GT ma prima della partenza e non accettata dal socio.

Nei casi di cui sopra, il socio ha diritto alla restituzione della sola parte della quota già corrisposta. Tale restituzione dovrà essere effettuata entro sette giorni lavorativi dal momento del ricevimento della richiesta di rimborso. Il socio dovrà dare comunicazione della propria decisione (di accettare la modifica o di recedere) entro e non oltre due giorni lavorativi dal momento in cui ha ricevuto l’avviso di aumento o di modifica. In difetto di espressa comunicazione entro il termine suddetto, la proposta formulata dall’Associazione si intende accettata.



In caso di disdetta non tempestiva, il socio perde una parte o l’intera quota come di seguito specificato.

La disdetta è da considerarsi non tempestiva per i trek giornalieri se non pervenuta entro le ore 12 del giorno precedente la partenza, oppure entro le ore 12 del venerdì per partenze domenicali. Per i trek week-end se pervenuta a trek confermato o dopo le ore 18 del 2° giorno antecedente la partenza; per i trekking di più giorni il socio che receda a trek confermato o 20 giorni prima della partenza perde l'acconto (normalmente pari al 25%) già versato; in ipotesi di recesso sino a 8 giorni prima della partenza perde il 50% del prezzo del trekking; a il socio che receda da 8 giorni sino al giorno prima saranno addebitati il 75% del prezzo; 100% dopo tali termini. Il giorno della partenza è sempre escluso; il giorno dell'annullamento è sempre compreso. Nel caso la rinuncia venisse comunicata, indipendentemente dai termini sopra indicati, dopo il pagamento di servizi e trasporti non più rimborsabili, i costi degli stessi verranno integralmente addebitati, mentre rimangono valide le percentuali di cui sopra per la restante quota di partecipazione.

L’Associazione, pur attenendosi a quanto previsto in caso di disdetta o rinuncia non tempestiva da parte di un socio iscritto ad una escursione, da essa promossa, avrà cura di favorire il socio restituendogli quanto, eventualmente, non preteso dai fornitori per il viaggio e per il soggiorno non effettuati.



2) NOTE VARIE

1. Si raccomanda di non acquistare alcun biglietto di viaggio personale (treno, aereo, altro) per raggiungere il luogo del ritrovo partecipanti al trek, a meno che dalla Sede organizzatrice non sia stata confermata la partenza del trek stesso e siano state date specifiche indicazioni in merito.

2. L’Associazione non è responsabile di variazioni non comunicate del piano voli e dei ritardi, scioperi, contrattempi durante il viaggio causati dalla compagnia aerea o altro vettore.

3. Trekking Italia non si ritiene responsabile per biglietti aerei o ferroviari acquistati autonomamente per raggiungere il luogo di partenza del viaggio in seguito a improvvisi cambi di orario o del luogo di partenza per cause di forza maggiore o necessità operative. Nel caso si rendesse necessario un prolungamento del viaggio per i fattori suddetti o altri imprevisti non dipendenti dall’Associazione, le spese addizionali saranno a carico del partecipante.

4. Il programma giornaliero potrà subire delle modifiche dovute alla situazione meteorologica o ad altri eventi imprevedibili legati alla situazione sociopolitica oppure in caso di forza maggiore. Sarà cura del Socio Accompagnatore valutare la migliore situazione di opportunità e sicurezza e quindi proporre al gruppo le modifiche da apportare per la migliore riuscita dell’esperienza.

5. Il socio comunicherà altresì per iscritto all’Associazione, all’atto della prenotazione, le particolari richieste personali che potranno formare oggetto di accordi specifici sulle modalità del viaggio, sempre che ne risulti possibile l’attuazione.

6. Il socio è sempre tenuto ad informare l’Associazione di eventuali sue esigenze o condizioni particolari (gravidanza, intolleranze alimentari, disabilità, ecc…) ed a specificare esplicitamente l’eventuale richiesta di relativi servizi personalizzati.

7. Si ricordano le norme vigenti che non consentono il trasporto in cabina di elementi ritenuti pericolosi (coltelli multiuso, forbici, bastoncini telescopici, liquidi contenuti in recipienti con capacità superiori ai 100 ml, ecc.) che saranno da inserire nel bagaglio personale che andrà nella stiva dell’aereo. Fare attenzione a tutte le comunicazioni in merito fornite dalla compagnia aerea o presso lo scalo aeroportuale prima di recarsi al check-in.



4) INFO TECNICHE (PASSAPORTO, VISTO E INDICAZIONI)

◦ Nel caso si rendesse necessario un prolungamento del viaggio per i fattori suddetti o altri imprevisti non dipendenti dall’Associazione, le spese addizionali saranno a carico del partecipante.

◦ Per la migliore riuscita del viaggio è fondamentale che i soci partecipanti si dimostrino aperti e disponibili alla vita di gruppo e, nel momento in cui risultasse necessario, pronti ad affrontare in modo costruttivo i disagi che si dovessero presentare.

◦ Il socio accompagnatore è un volontario che condivide le finalità dell’Associazione e che si è reso disponibile a coordinare il gruppo mettendo a disposizione di tutti la propria esperienza per la migliore riuscita del viaggio. Per raggiungere questo obiettivo comune si chiede ai soci partecipanti di dimostrare la massima disponibilità nei confronti del socio accompagnatore e degli altri partecipanti, accettare di buon grado le eventuali difficoltà e limitazioni che dovessero presentarsi in corso di viaggio esprimendo le proprie opinioni o perplessità giustificate in modo cordiale e aperto direttamente in loco.

◦ Il socio accompagnatore potrà modificare il programma in loco. Il programma può essere soggetto a modifiche sostanziali in caso di necessità.

◦ La quota di partecipazione può essere suscettibile a cambiamenti dovuti all’aumento delle tariffe aeree o del carburante.

Programma giornaliero

Trasferimento

DESCRIZIONE TAPPA

Ritrovo partecipanti all’aeroporto Malpensa intorno alle ore 13,30 da confermare, partenza via Cairo per Addis Abeba. Arrivo in nottata

Trasferimento

DESCRIZIONE TAPPA

Arrivo in Etiopia, disbrigo delle formalità doganali e pernottamento in hotel.

Dopo una breve visita della città, il viaggio prosegue perso Awash, con una passeggiata nel parco lungo il fiume Awash.

Trasferimento

DESCRIZIONE TAPPA

La strada scende verso la depressione della Dancalia, zona abitata dal popolo dei pastori Afar. Gli Afar, dal nome che significa “libero”, sono vissuti praticamente sempre indipendenti, a fianco dell’impero etiopico. Sono pastori nomadi, allevatori di dromedari e capre e commercianti del sale che estraggono dalla Dancalia.

Il viaggio prosegue verso il lago Afrera ( -112 m slm ) nel cuore della depressione della Dancalia. Il deserto della Dancalia si trova nel punto di incontro di tre spaccature tettoniche: il Mar Rosso, l’Oceano Indiano e la Grande Rift Valley. Il continente Africano si sta allontanando dalla penisola arabica di qualche centimetro all’anno e il continente africano si sta spaccando lungo la Rift Valley con la velocità di qualche millimetro l’anno. Arrivo al lago Afrera nel tardo pomeriggio.

Campo

Lago Afrera - Lago Afrera

Giornata di trek

  • Partenza Lago Afrera 0 m s.l.m.
  • Arrivo Lago Afrera 0 m s.l.m.
  • Tempo cammino 05:00
  • Lunghezza 12 km
  • Dislivello salita 150 m
  • Dislivello discesa 150 m
  • Altitudine massima 50 m

DESCRIZIONE TAPPA

Il lago Afrera conosciuto anche come lago “Giulietti” è un lago salato. Lungo le sponde viene pompata l’acqua e lasciata evaporare nelle saline, quello che ne deriva è un sale bianco, il migliore che viene estratto nella Dancalia. Milioni di anni fa tutta la depressione dancala era un mare che nel tempo è evaporato lasciando grandi depositi salini. Dopo Afrera la pista si snoda tra sabbia e lava in direzione del vulcano Erta Ale “monte che fuma”, ultimo di una catena di vulcani che occupano la parte centrale della depressione dancala. Passeremo per alcuni villaggi Afar fino ad arrivare alla base del trekking. L’Erta Ale è uno dei pochi vulcani al mondo ad avere una caldera di lava a cielo aperto. Posta su una dorsale parallela al Mar Rosso, tutta la zona è interessata da fenomeni di vulcanesimo.

Erta Ale - Erta Ale

Giornata di trek

  • Partenza Erta Ale 100 m s.l.m.
  • Arrivo Erta Ale 100 m s.l.m.
  • Tempo cammino 04:00
  • Lunghezza 10 km
  • Dislivello salita 500 m
  • Dislivello discesa 50 m
  • Altitudine massima 600 m

DESCRIZIONE TAPPA

La mattina presto cominceremo la salita fino alla cima della caldera. Il dislivello è solo 500 metri ma occorrono circa 4 ore su un sentiero tracciato nella lava, è di notte che lo spettacolo diviene grandioso, perchè lo zampillio della lava si fa piú evidente, e la caldera emana un misterioso bagliore rossastro, visibile anche da lontano.

Capanne sulla cima del vulcano

Erta Ale - Erta Ale

Giornata di trek

  • Partenza Erta Ale 600 m s.l.m.
  • Arrivo Erta Ale 100 m s.l.m.
  • Tempo cammino 04:00
  • Lunghezza 10 km
  • Dislivello salita 50 m
  • Dislivello discesa 500 m
  • Altitudine massima 600 m

DESCRIZIONE TAPPA

Discesa dal vulcano la mattina dopo aver fatto un altro giro della caldera. Pranzo al campo base e partenza per la piana del sale. La pista passa per una polverosa piana alluvionale alla cui destra si trova una catena di vulcani, di cui l’Erta Ale è quello più a sud. La piana di Dodom, nella stagione delle piogge si allaga lasciando dei pascoli verdi.

Da lì il viaggio prosegue verso il villaggio Amed Ela ( il pozzo di Amed) Campo

Ahmed Ela - Ahmed Ela

Giornata di trek

  • Partenza Ahmed Ela 0 m s.l.m.
  • Arrivo Ahmed Ela 0 m s.l.m.
  • Tempo cammino 04:00
  • Lunghezza 10 km
  • Dislivello salita 200 m
  • Dislivello discesa 200 m
  • Altitudine massima 250 m

DESCRIZIONE TAPPA

Hamed Ela – Escursione a Dalol – Hamed Ela 20 km +30 km Assabole

Hamed Ela è quasi all’estremità nord della depressione Dancala ai bordi della piana del sale che si estende fino al confine con l’Eritrea. Qui le carovane di dromedari e muli arrivano ogni giorno dall’altopiano etiopico per tornare la sera con il loro carico di pani di sale.

Alla mattina presto, per evitare il caldo, arriveremo in mezz’ora alla collina di Dalol,“collina degli spiriti”; è alta 50 metri e ampia 8 kmq e ha origine sedimentaria. Tutta la zona è interessata da fenomeni di vulcanismo secondario con geyser e pozze multicolori che variano continuamente a seconda delle piogge. In questa visita potremo ammirare anche la parte chiamata “le colonne di Dallol”, con delle suggestive formazioni saline il vicino “lago nero” e ritornando verso Ahmed Ela sosta al lago Assale .

Dopo pranzo visita alla cava del sale e al lago Karoum, vedremo verso le 3 pm le carovane partire per l’altopiano. Partenza per Assobole, campo

Assabole - Melabiday

Giornata di trek

  • Partenza Assabole 500 m s.l.m.
  • Arrivo Melabiday 500 m s.l.m.
  • Tempo cammino 06:00
  • Lunghezza 15 km
  • Dislivello salita 300 m
  • Dislivello discesa 300 m
  • Altitudine massima 800 m

DESCRIZIONE TAPPA

Assabole, trekking 15 km fino a Melabiday

Partenza per il villaggio di Assabole (30 km, 30 min). Assabole è l’ultimo villaggio Afar sul fiume Saba, la strada delle carovane. Partenza per il trekking presto la mattina: una impercettibile salita lungo il canyon del fiume che occorrerà guadare molte volte ( livello è basso… alla caviglia).

Sul fiume le carovane vanno e vengono e sostano per riposarsi e rifocillare gli animale all’ombra delle rocce. I carovanieri preparano il loro pane, la “burgutta” cotto sulle pietre con una pietra dentro. Pranzo pic-nic e arrivo al villaggio di Melabiday al tramonto.

Pernottamento in tenda.

Trasferimento

DESCRIZIONE TAPPA

Melabiday Wukro o Gheralta

Partenza la mattina dopo aver visitato il villaggio di Melabiday, rilaliamo l’altopiano e sosta a Beraile villaggio in cui viene venduto il sale e da dove partono e arrivano le carovane. Il viaggio prosegue risalendo l’altopiano fino a 2200 m di Wukro o Hawsien.

Amba Gheralta - Amba Gheralta

Giornata di trek

  • Partenza Amba Gheralta 2300 m s.l.m.
  • Arrivo Amba Gheralta 2300 m s.l.m.
  • Tempo cammino 04:00
  • Lunghezza 8 km
  • Dislivello salita 300 m
  • Dislivello discesa 300 m
  • Altitudine massima 2500 m

DESCRIZIONE TAPPA

La mattina visita ad alcune chiese dell’amba Gheralta, una delle montagne più imponenti della regione. Visita alla chiesa di Debre Sina (45 min di sentiero in salita) e nel pomeriggio visita alla chiesa di Mariam Papaseyti, posta in una bella valle con grandi alberi di ficus.

Trasferimento

DESCRIZIONE TAPPA

Gheralta Makalle volo per Addis Abeba

La mattina visita della chiesa di Gheralta, pranzo al lodge e nel pomeriggio partenza per Makalle, lungo la strada visita della chiesa di Abraha Atsebha. Trasferimento ad Addis Abeba con volo serale, in coincidenza con volo internazionale.

Trasferimento

DESCRIZIONE TAPPA

Arrivo in Italia e proseguimento per le rispettive città di provenienza

itinerario

Harar- Loghia- Afrera- Erta Ale- Amed Ela- Aso Bole- Melabiday- Gheralta- Makalle

torna su

Trek Live

Scopri i trek che si stanno svolgendo in questo momento

Trek Scuola

Camminando con Marco Polo

Categoria Arte e Storia
Partenza 10.5.2016
Sezione

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit.

  • Durata 1 GIORNI
  • Livello di difficoltà Facile
  • Stato del trek
  • Quota di partecipazione da € a €
Confronta Aggiungi ai preferiti 3

Trek Scuola

Camminando con Marco Polo

Categoria Arte e Storia
Partenza 10.5.2016
Sezione

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit.

  • Durata 1 GIORNI
  • Livello di difficoltà Facile
  • Stato del trek
  • Quota di partecipazione da € a €
Confronta Aggiungi ai preferiti 3

Trek Scuola

Camminando con Marco Polo

Categoria Arte e Storia
Partenza 10.5.2016
Sezione

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit.

  • Durata 1 GIORNI
  • Livello di difficoltà Facile
  • Stato del trek
  • Quota di partecipazione da € a €
Confronta Aggiungi ai preferiti 3

Trek Scuola

Camminando con Marco Polo

Categoria Arte e Storia
Partenza 10.5.2016
Sezione

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit.

  • Durata 1 GIORNI
  • Livello di difficoltà Facile
  • Stato del trek
  • Quota di partecipazione da € a €
Confronta Aggiungi ai preferiti 3

Trek Scuola

Camminando con Marco Polo

Categoria Arte e Storia
Partenza 10.5.2016
Sezione

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit.

  • Durata 1 GIORNI
  • Livello di difficoltà Facile
  • Stato del trek
  • Quota di partecipazione da € a €
Confronta Aggiungi ai preferiti 3

Trek Scuola

Camminando con Marco Polo

Categoria Arte e Storia
Partenza 10.5.2016
Sezione

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit.

  • Durata 1 GIORNI
  • Livello di difficoltà Facile
  • Stato del trek
  • Quota di partecipazione da € a €
Confronta Aggiungi ai preferiti 3

Per visualizzare questo tipo di trek devi scegliere una sezione

Login Login

Per visualizzare questo contenuto devi effettuare l'accesso

Registrati

Trek aggiunto alla tua wishlist.

Vai alla Wishlist

Trek rimosso dalla tua wishlist.

Vai alla Wishlist

Condividi il Trek con un amico!

Email inviata Correttamente!

Errore nell'invio dell'email!

Invia

Trek aggiunto alla tua wishlist.

Per pubblicare immagini devi accettare la nostra policy

Prosegui

Condividi questo trek via mail

Sentieri innevati nel parco puez-odle
Invia

Richiedi informazioni su questo trek

Invia

Richiesta effettuata

Mi interessa! Tienimi informato


Annulla Invia

Mi interessa! Probabilmente parteciperò

Questo trek è di tuo gradimento? Sei intenzionato a partecipare ma non sei ancora pronto per iscriverti subito? Attraverso questo form puoi farci sapere che ci stai pensando...

Non ti possiamo tuttavia tenere riservato il posto!
I posti rimangono totalmente disponibili agli utenti che procedono con l'iscrizione (online o presso la nostra sede).
Potremo però utilizzare la tua segnalazione per ricordarti il trek o ricontattarti prima della chiusura delle iscrizioni, nel caso ci fossero ancora posti disponibili.

Annulla Invia

Scrivi una recensione

Invia

La tua recensione è stata inviata

Recensione

Richiedi la riedizione di questo trek

Invia

Richiesta effettuata