Trek Detail Trek Detail

Diventa socio

Prima di poter partecipare ad un trek devi sottoscrivere l'associazione a Trekking Italia.

Prosegui

Diventa socio

Non sei socio per l'anno di partenza del trek da te scelto.
Prima di poter partecipare al trek devi sottoscrivere l'associazione a Trekking Italia per l'anno di riferimento.

Prosegui

Patagonia: alla fine del mondo

Tra Cile e Argentina nel Sud Australe

Partenza:
16.11.2018

Patagonia: sono le possenti montagne del Gruppo del Paine nella parte cilena e le cime intarsiate del Fitz Roy e del Cerro Torre, in quella argentina, che dominano dall’alto un paesaggio mutevole nella sua miriade di ambienti. Area sconfinata, selvaggia, battuta dal vento, pervasa da una luce molto particolare. Tutto questo rappresenta il respiro di una grande terra primordiale.

  • Località Argentina (America del sud)
  • Formato Grande Trek
  • Durata 15
  • Voto medio
  • Tipologia Itinerante
  • Categoria Trek residenziali
  • Livello difficoltà Medio
  • Sezione organizzatrice Lombardia

Quota di partecipazione

€ 2400,00
* leggi le note sulla composizione della quota

Note sulla composizione della quota

Quota di partecipazione: € da definire + costo del volo. Possibile estensione di 3 giorni in Ushuaia. Trattamento incluso nella quota: assicurazione internazionale, guida locale, mezza pensione come da programma (bevande escluse), transfer durante il trek, Accompagnatore TI, assicurazione associativa, materiale informativo e topografico. Durante le giornate di trek nel Parco del Paine i pranzi al sacco sono inclusi: 6,7,8,9,10 novembre. La quota non comprende: il volo, i pranzi e le cene libere come da programma, l’ingresso ai parchi (circa € 65), le mance e la tassa di uscita dall'Argentina (circa $ 20). È possibile iscriversi telefonando in sede o mandando una mail a milano@trekkingitalia.org (e attendendo una mail di conferma) e l'iscrizione è valida al momento del versamento di un anticipo di € da definire. I pagamenti possono essere effettuati in sede in contanti o con assegno, oppure utilizzando: Conto Corrente Bancario di Banca Prossima per le Imprese Sociali e le Comunità Beneficiario: Trekking Italia IBAN: IT76B0335901600100000011868 BIC: BCITITMX Si prega di specificare la causale e i nomi delle persone per cui si paga. È inoltre necessario inviarci una e-mail o un fax (n. 02 58103866) con la fotocopia della ricevuta di pagamento, per prevenire i frequenti ritardi con cui ci vengono comunicati i pagamenti. Per partecipare è necessario essere soci Trekking Italia. Rinuncia del socio: In caso di disdetta non tempestiva, il Socio perde una parte o l’intera quota come di seguito specificato. La disdetta è da considerarsi non tempestiva se il socio receda a trek confermato o 20 giorni prima della partenza. In questo caso perde l'acconto (normalmente pari al 25%) già versato. In ipotesi di recesso sino a 8 giorni prima della partenza perde il 50% del prezzo del trekking; al socio che receda da 8 giorni sino al giorno prima saranno addebitati il 75% del prezzo e il 100% dopo tali termini. Il giorno della partenza è sempre escluso; il giorno dell'annullamento è sempre compreso. Nel caso la rinuncia venisse comunicata dopo il pagamento di servizi e trasporti non più rimborsabili, indipendentemente dai termini sopra indicati, i costi degli stessi verranno integralmente addebitati, mentre rimangono valide le percentuali di cui sopra per la restante quota di partecipazione. Pur attenendosi a quanto previsto in caso di disdetta o rinuncia non tempestiva da parte di un socio iscritto ad una escursione, l’Associazione avrà cura di favorire il socio restituendogli, quanto eventualmente, non preteso dai fornitori per il viaggio e per il soggiorno non effettuati. Si raccomanda di non acquistare alcun biglietto di viaggio personale (treno, aereo, ecc) per raggiungere il luogo del ritrovo del trek, a meno che dalla Sede non sia stata garantita la partenza del trek stesso.
  • Stato del trek In formazione
  • Data chiusura iscrizioni 25.07.2018
  • N. minimo partecipanti 10
  • N. massimo partecipanti 11
  • Anticipo quota € 700,00
  • Saldo quota € 1700,00
  • Modalità pagamento anticipo bonifico,sede
  • Modalità pagamento saldo bonifico,sede

Abbiamo raggiunto il numero massimo di iscritti.
Per ulteriori informazioni contatta la segreteria di Trekking Italia
milano@trekkingitalia.org

  • Sviluppo percorso Traversata
  • Vettori Auto/ Pulmino a noleggio, Battello, Aereo
  • Pernottamento Albergo, Ostello, Rifugio
  • Tappa media 5:30 h
  • Lunghezza totale 112 km
  • Altitudine massima 1160 m s.l.m.
  • Dislivello salita max 800 m
  • Dislivello discesa max 760 m

Descrizione

Terra di giganti! Così, nel lontano 1520, la definì Magellano nella sua circumnavigazione del globo. Immaginò che i suoi abitanti avessero “patas”, cioè gambe, molto lunghe. Altra fu l’impressione di Charles Darwin che, tre secoli dopo, qui sviluppò la sua ricerca biologica e antropologica. Al di là della leggenda, questa definizione rimane ancora oggi attualissima per indicare ben altre presenze in questa area sconfinata, selvaggia, battuta dal vento, pervasa da una luce a volte accecante! Sono le possenti montagne del Gruppo del Paine nella parte cilena e le cime intarsiate del Fitz Roy e del Cerro Torre, in quella argentina, che dominano dall’alto un paesaggio mutevole nella sua miriade di ambienti: dalle pianure steppiche degli altopiani, dove scarse sono le precipitazioni e i venti forti, ci si immerge in una rigogliosa brughiera, irrorata da piogge sottili, per salire verso le più riparate foreste di faggio fino ai campi glaciali. Un paesaggio animato dai veloci guanachi mentre in cielo appaiono le larghe ali scure dei caracara. Fenicotteri rosa sfiorano l’acqua statica delle paludi. Pinguini frenetici nei loro tuffi. Leoni marini sdraiati al sole mattutino. Tutto questo rappresenta il respiro di una grande terra primordiale! Ritornano alla mente i nativi, cacciatori a cavallo e pescatori armati di fiocina: dispersi o assimilati, perdura e rivive la loro cultura nella lingua, nel canto, nei racconti, nei tratti somatici di chi gli è sopravvissuto.



Trattamento e servizi inclusi nella quota di partecipazione

  • Assicurazione internazionale
  • Guida locale
  • Mezza pensione
  • Pernottamento + Colazione
  • Transfer durante il trek

Informazioni sul viaggio

  • Andata
  • Da Milano Malpensa a Santiago del Cile.

  • Ritorno
  • Per chi effettua il trek di 15 giorni il ritorno sarà da Santiago del Cile per Milano Malpensa.

    I partecipanti che effettueranno l'estensione di tre giorni a Ushuaia rientreranno a Milano Malpensa da Buenos Aires.

Eventi da non perdere

Parque Pinguineras y Rio Verde, Parque Nacional Torres de Paine, Parque Nacional Los Glaciares e Perito Moreno, Cerro Torre e Fitz Roy.

Equipaggiamento consigliato

  • Accendino
  • Bastoni telescopici
  • Borraccia da 1 litro
  • Borsa con abbigliamento per il necessario al soggiorno
  • Calze da trekking
  • Cappello parasole
  • Coltellino
  • Comodo pantalone lungo
  • Coprizaino
  • Crema protettiva
  • Fischietto
  • Foulard/bandana
  • Giacca in materiale traspirante ed impermeabile
  • Guanti e cappello in lana o pile
  • Integratori alimentari
  • Lampada frontale + pile di ricarica
  • Macchina fotografica
  • Magliette tecniche e intimo
  • Materassino
  • Medicinali personali
  • Necessario per la toilette
  • Occhiali da sole
  • Pantaloni in materiale traspirante ed impermeabile
  • Passaporto
  • Sacco lenzuolo
  • Salvietta (consigliata sintetica)
  • Scarponi
  • Strato termico (1 o più pile o altro)
  • Tessera sanitaria (E-111)
  • Zaino da più giorni da 30 - 40 litri
  • Sacco a pelo con temperatura comfort (da +15° a -10°)

Clima a temperatura

Il clima, nel mese di novembre, è simile a quello della nostra stagione primaverile. In alcune giornate potrebbero tuttavia manifestarsi improvvise pioviggini o alzarsi momentaneamente forti venti. Per questa ragione è necessario prevedere un abbigliamento da alta montagna.

Note su sanità

I partecipanti provvedano ai medicinali di uso personale, a una cura preventiva dei piedi e ad abituarli agli scarponi. Si consiglia di non bere acqua se non imbottigliata (accertandosi sempre dell'effettiva chiusura del tappo). Nelle maggiori città sono reperibili i farmaci più comunemente venduti in Europa. E’ comunque consigliabile portarsi dall'Italia disinfettanti intestinali, antibiotici generici, analgesici, antistaminici.

Documenti e visti

Per l'ingresso in Cile e in Argentina è necessario essere in possesso del passaporto valido per almeno tre mesi dalla data di partenza (può essere utile una copia dello stesso). Non è richiesto il visto per soggiorni inferiori a 90 giorni. La valuta corrente della Patagonia è il peso cileno e il peso argentino. E’ possibile cambiare anche euro in moneta locale.

Note

Portare una borsa con abbigliamento necessario al soggiorno da imbarcare in stiva non superiore a 15 Kg (peso massimo consentito per alcune delle tratte interne), zaino da più giorni da 35/40 litri, sacco lenzuolo, sacco a pelo (facoltativo). Controllare, prima di raggiungere l’aeroporto, di avere con sé il passaporto.

I trek in Cile verranno effettuati con l'ausilio di una guida locale. Lasciata la borsa da viaggio in hotel, si prosegue con il proprio zaino nel quale si dovranno riporre i ricambi degli indumenti necessari durante il trek, un piccolo necessaire e il pranzo al sacco.



Il programma delle escursioni può subire modifiche dovute alla situazione meteorologica o ad altri eventi imprevedibili. L' Associazione non è responsabile di variazioni non comunicate del piano di voli e dei ritardi durante il viaggio. Non deve essere dimenticato tutto ciò che abitualmente si porta con sé per le escursioni di più giorni, compresi i ricambi di abbigliamento, un paio di scarpe da viaggio e il necessario per la toilette. Durante il viaggio aereo è di fondamentale importanza indossare gli scarponi e tenere come bagaglio a mano lo zaino con l'indispensabile per camminare: qualora venisse smarrito il bagaglio spedito, l'inizio del trek non risulterebbe compromesso. Occorre ricordare che i bastoncini non possono essere portati a bordo dell'aereo e che devono essere riposti nel bagaglio destinato alla stiva.

Programma giornaliero

Trasferimento

DESCRIZIONE TAPPA

Volo da Milano a Santiago del Cile.

Trasferimento

DESCRIZIONE TAPPA

Arrivo a Santiago del Cile. Trasferimento e sistemazione in hotel.

Visita della città.

- pranzo e cena liberi

Trasferimento

DESCRIZIONE TAPPA

Trasferimento in aeroporto. Volo per punta Arenas.

Visita della cittadina e al Museo Antropologico Maggiorino Borgatello.

Punta Arenas è una cittadina tra le più vivaci della Patagonia. Ottima per gli acquisti di vari prodotti, anche strumenti telematici, in quanto è un porto franco. I luoghi più interessanti da visitare sono riuniti in pochi isolati intorno a Plaza Munoz Gamero, dedicata al primo governatore. La Catedral ricorda lo splendore dell'inizio del secolo. Dal Mirador de la Cruz, nella parte collinare, si gode di una bellissima vista sul porto e sullo stretto di Magellano.

- pranzo libero

Sistemazione in hotel, cena compresa.

Trasferimento

DESCRIZIONE TAPPA

Il trasferimento in pulmino introduce all’ambiente della grande pampa, un tempo destinata all’allevamento delle pecore e oggi attraversata da gruppi di guanachi in perenne corsa appena avvistata una nuova presenza: sia un puma che un umano. Raggiunto il mare, ci si imbatte in una folta colonia di pinguini. Interessante la descrizione dei cicli riproduttivi che si trovano su grandi tavole illustrative. La serata a Puerto Natales, un coloratissimo avamposto patagonico con molte case rifinite in legno e lamiera, sarà dedicata anche a una riunione con la guida cilena locale, che presenterà l’intero programma, specificando l’equipaggiamento utile per il trek nel Gruppo del Paine. Il bagaglio superfluo sarà lasciato in luogo custodito e verrà recuperato per la seconda fase del viaggio verso l’Argentina.

Rientro in hotel, cena compresa.

ITINERARIO

Trasferimento in pulmino al Parco Pinguineras y Rio Verde e proseguimento per Porto Natales (205 Km – 5.00 h).

- pranzo al sacco con propri viveri

Laguna Amarga - Rifugio Las Torrres

Giornata di trek

  • Partenza Laguna Amarga 80 m s.l.m.
  • Arrivo Rifugio Las Torrres 150 m s.l.m.
  • Tempo cammino 04:00
  • Lunghezza 10 km
  • Dislivello salita 170 m
  • Dislivello discesa 200 m
  • Altitudine massima 150 m

DESCRIZIONE TAPPA

Trasferimento al Parco Nazionale del Paine (120 Km - 2.00 h).

Il parco presenta una grande varietà di ambienti naturali: montagne perennemente innevate che si specchiano in lagune ghiacciate. Sopra tutte le cime si stagliano il Cerro Paine, le Torres e i Cuernos. Vallate scavate da antichi fiumi che ancora oggi scorrono nei loro letti, alimentando i fiordi di grandi laghi verdi e azzurri: il Grey, il Pehoé, il Nordenskjöld, il Sarmiento.

Sistemazione in rifugio, cena.

ITINERARIO

Trek: Laguna Amarga (80 m) - Cascata del Paine - Rifugio Las Torres (150 m) - 10 Km

-pranzo al sacco con propri viveri

Rifugio Las Torres - Rifugio Cileno

Giornata di trek

  • Partenza Rifugio Las Torres 150 m s.l.m.
  • Arrivo Rifugio Cileno 420 m s.l.m.
  • Tempo cammino 05:30
  • Lunghezza 13 km
  • Dislivello salita 800 m
  • Dislivello discesa 380 m
  • Altitudine massima 950 m

DESCRIZIONE TAPPA

Lasciato il rifugio alle spalle, si inizia a salire in lenta progressione lungo una dorsale morenica modellata in epoche remote da lingue glaciali e ancora oggi attraversata da un mite torrente che sospinge a valle le sue acque verso gli azzurri fiordi dei laghi. Superato un lungo tratto immersi in una fiabesca faggeta, l’attacco finale alle Torri si snoda tra ghiaioni e massi granitici fino a raggiungere i possenti monoliti patagonici che si rispecchiano lisci e verticali nella loro laguna ancora innevata.

Sistemazione in rifugio, cena.

ITINERARIO

Trek: Rifugio Las Torres (150 m) , Valle Rio Asencio, Laguna delle Torri del Paine (950 m), Rifugio Cileno (420 m)

-pranzo al sacco incluso

Rifugio Cileno - Rifugio Los Cuernos

Giornata di trek

  • Partenza Rifugio Cileno 420 m s.l.m.
  • Arrivo Rifugio Los Cuernos 80 m s.l.m.
  • Tempo cammino 05:00
  • Lunghezza 11 km
  • Dislivello salita 100 m
  • Dislivello discesa 440 m
  • Altitudine massima 420 m

DESCRIZIONE TAPPA

Discendendo lungo il sentiero del Rio Asencio, percorso il giorno prima, si devia a mezzacosta per intraprendere la suggestiva traversata che condurrà, tra brughiere, boschi e radure a spettacolari vedute su rilievi modellati dai ghiacciai perenni e su una vegetazione plasmata dal vento. Los Cuernos restano nella memoria, come Las Torres, per la loro inequivocabile forma, ma anche per il colore ocra delle sue sommità, testimone di una straordinaria storia geologica.

Sistemazione in rifugio, cena

ITINERARIO

Trek: Rifugio Cileno (420 m), Rifugio Los Cuernos (80 m)

- pranzo al sacco incluso

Rifugio Los Cuernos - Rifugio Pehoe Paine Grande

Giornata di trek

  • Partenza Rifugio Los Cuernos 80 m s.l.m.
  • Arrivo Rifugio Pehoe Paine Grande 50 m s.l.m.
  • Tempo cammino 06:00
  • Lunghezza 14 km
  • Dislivello salita 220 m
  • Dislivello discesa 250 m
  • Altitudine massima 300 m

DESCRIZIONE TAPPA

I lengas, faggi differenti tra loro in quanto appartenenti a diverse specie, sono gli abitanti perenni di queste lande patagoniche e sconfinate che disegnano le linee e le curve del paesaggio intorno alle distese di neve, alle pareti di roccia, alle acque sollevate dal vigore del vento. Sono ancora i lengas che sembrano far da barriera e arginare da sotto l’enorme massa del “glacier pensil”, aereo e addormentato nel sonno alveolare dei suoi grandi seracchi. Immensi cumuli nevosi rotondeggianti sembrano scivolare dalle sue sommità.

Sistemazione in rifugio, cena

ITINERARIO

Trek: Rifugio Los Cuernos (80 m), Campamento Italiano (240 m), Vista del Glacier Pensil Francés, Rifugio Pehoe Paine Grande (50 m)

-pranzo al sacco incluso

Rifugio Paine Grande - Rifugio Grey

Giornata di trek

  • Partenza Rifugio Paine Grande 50 m s.l.m.
  • Arrivo Rifugio Grey 80 m s.l.m.
  • Tempo cammino 06:00
  • Lunghezza 13 km
  • Dislivello salita 240 m
  • Dislivello discesa 210 m
  • Altitudine massima 290 m

DESCRIZIONE TAPPA

Abbandonate le acque turchesi e increspate del lago Pehoe, si prosegue verso il passo che sovrasta un altro lago superiore: il Grey, che prende il nome dal ghiacciaio che lo alimenta. Cromatismi di sfumature tra il grigio e l’azzurro marcate dal bianco acceso di piccoli iceberg galleggianti: profili di caravelle che cercano approdi sicuri su rive ghiaiose. Un fronte altissimo e una gigantesca distesa di ghiaccio che si stagliano in pendenza all’orizzonte a perdita d’occhio. Emozioni profonde! Saltano i rapporti di scala a cui si è abituati negli ambienti di alta montagna e si avverte un senso di smarrimento.

Sistemazione in rifugio, cena.

ITINERARIO

Trek: Rifugio Pehoe Paine Grande (50 m), Rifugio Grey (80 m), Glaciar Grigio (120 m)

-pranzo al sacco incluso



Rifugio Grey - Hotel Marco Polo

Giornata di trek

  • Partenza Rifugio Grey 80 m s.l.m.
  • Arrivo Hotel Marco Polo 199 m s.l.m.
  • Tempo cammino 03:30
  • Lunghezza 11 km
  • Dislivello salita 210 m
  • Dislivello discesa 240 m
  • Altitudine massima 290 m

DESCRIZIONE TAPPA

Si conclude con una discesa che costeggia il lago la mitica “W" delle Torri del Paine. La vista spazia, per l'ultima volta, sulle acque dei fiordi alimentate dai torrenti che hanno scavato e modellato un paesaggio unico al mondo per le forme dei suoi alti rilievi tra lande desolate, foreste e morbide colline. Il traghetto, attraversando il lago, offre suggestivi scorci panoramici lungo le sponde.

Navigazione sul Lago Pehoe per raggiungere la Cafeteria Pudeto sulla riva opposta . Trasferimento in pulmino all’uscita dal parco dove inizia il viaggio per El Calafate in Argentina. Il suo nome deriva da un piccolo arbusto dai fiori gialli, molto diffuso in Patagonia, con bacche di colore blu scuro. La sua storia ebbe inizio nei primi decenni del XX secolo. In origine costituiva semplicemente un avamposto e un rifugio per i commercianti di lana. Il piccolo villaggio, già fornito di energia elettrica, non crebbe finché non fu creato il Parque Nacional Los Glaciares e furono costruite strade migliori per raggiungerlo.

Sistemazione in hotel, cena libera

ITINERARIO

Trek: Rifugio Grey (80 m), Rifugio Pehoe Paine Grande (50 m)

Navigazione sul Lago Pehoe per raggiungere la Cafeteria Pudeto sulla riva opposta (0,30 h). Trasferimento in pulmino all’uscita dal parco dove inizia il viaggio per El Calafate in Argentina (284 Km - 4.00 h).

-pranzo al sacco incluso

Trasferimento

DESCRIZIONE TAPPA

Trasferimento in pulmino al Parco Nazionale de Los Glaciares e visita a piedi o in battello al Ghiacciaio Perito Moreno, il più grande ghiacciaio in movimento del mondo. Copre una superficie di 250 km quadrati e si estende per 30 km in lunghezza e 60 metri in altezza. E’ uno dei 48 ghiacciai alimentati dal Campo de Hielo Sur che fa parte del sistema andino condiviso con il Cile. E’ considerato la terza riserva esistente di acqua dolce. Il suo costante avanzare, ben due metri al giorno, causa il distacco di grossi blocchi che, con grandi boati, si inabissano nelle acque del Lago Argentino. Un’esperienza visiva ed emozionale indimenticabile!

Proseguimento per El Chalten, un piccolo villaggio montano che ospita alpinisti e scalatori nelle loro imprese sul Cierro Torre, Ciero Chaltén e Fitz Roy. La parola chaltén è di origine tehuelche e significa montagna fumante, poiché si supponeva che fosse un vulcano per la sua cima quasi sempre coperta da nuvole.

Sistemazione in hotel.

ITINERARIO

Trasferimento in pulmino al Parco Nazionale de Los Glaciares (80 Km - 3.30 h). Proseguimento per El Chaltén.

-pranzo e cena liberi

El Chaltén - El Chaltén

Giornata di trek

  • Partenza El Chaltén 400 m s.l.m.
  • Arrivo El Chaltén 400 m s.l.m.
  • Tempo cammino 07:30
  • Lunghezza 22 km
  • Dislivello salita 760 m
  • Dislivello discesa 760 m
  • Altitudine massima 1160 m

DESCRIZIONE TAPPA

El Chalten è il punto di partenza della maggior parte dei trek nel territorio circostante il Fitz Roy. Rilassanti percorsi attraverso boschi e paludi offrono viste spettacolari su questa leggendaria montagna e su altre cime confinanti. Gli ultimi 300 metri di ripida salita al lago glaciale annunciano, come in tutte le alte vie, una visione repentina, indescrivibile, monumentale. Lo sguardo non riesce a racchiudere in un solo spazio la grande e aspra piramide che si adagia mollemente nelle acque gelate della sua laguna, chiazzata di neve fresca e brillante.

Rientro in hotel, cena libera

ITINERARIO

Trek: El Chaltén (400 m), Campamento Poincenot, Campamento Rio Bianco (750 m), Lago glaciale de Los Tres di fronte al Cerro Fitz Roy (1160 m), ritorno a El Chaltén

-pranzo al sacco con propri viveri

El Chaltén - El Chaltén

Giornata di trek

  • Partenza El Chaltén 400 m s.l.m.
  • Arrivo El Chaltén 400 m s.l.m.
  • Tempo cammino 06:30
  • Lunghezza 18 km
  • Dislivello salita 350 m
  • Dislivello discesa 350 m
  • Altitudine massima 750 m

DESCRIZIONE TAPPA

Si attraversa per intero il villaggio di casupole colorate in legno e lamiera, di ostelli e di negozietti artigianali di El Chaltén. La salita si presenta dolce e sinuosa tra rigogliose colline ammantate di faggi e arbusti. Costeggiando ora dall’alto e poi lungo il piano l’impetuoso Rio Fitz Roy, si raggiunge il belvedere del Cerro Torre con la sua “laguna glaciar”. Anche qui il silenzio regna sovrano e induce a tentare comparazioni di bellezza con altri ambienti già visitati durante questo straordinario grande trek patagonico. Ogni escursione è un’esperienza a sé stante, ricca di nuovi stimoli ed emozioni.

Rientro in hotel, cena libera

ITINERARIO

Trek: El Chaltén (400 m), Belvedere del Cerro Torre (450 m ), Torrente Fitz Roy (300 m) Campamento Base Jim Bridwell, Laguna Glaciar (450 m), ritorno a El Chaltén

-pranzo al sacco con propri viveri

Trasferimento

DESCRIZIONE TAPPA

Per chi termina il trek: trasferimento in pulmino all'Aeroporto di El Calafate. Volo per Santiago del Cile e proseguimento con volo intercontinentale per Milano.



Per chi prosegue: volo per Usuhaia. Sistemazione in hotel.



A Ushuaia non si resta delusi dal fascino di una città costruita per “spostare un po' più in là la fine del mondo”. In lingua yamana significa "baia che penetra ad ovest". Il segreto di questa cittadina, nella sua estrema latitudine a un passo dal Polo Sud, sta nell'avvicendarsi di svariate architetture, diverse per stili, colori e volumi, che si stendono su vari piani in salita a partire dal livello del mare.

- pranzo libero , cena compresa.

Trasferimento

DESCRIZIONE TAPPA

Per chi ha scelto il trek di 15 giorni: arrivo in mattinata all'aeroporto di Milano Malpensa.



Per chi è proseguito per Ushuaia: In mattinata navigazione attraverso il famoso Canale Beagle che evoca l’incontro tra le acque dei due oceani.

L’imbarcazione sosta frequentemente nelle vicinanze di grandi scogli emergenti da acque scure e immobili. I cormorani reali, dopo avere volteggiato e planato alla ricerca di cibo, vi approdano per un breve riposo. I leoni marini coi quali convivono, li attendono distratti e sdraiati al tiepido sole pomeridiano.

Nel pomeriggio Trek nel Parque Nacional Tierra del Fuego y La Patella.

Un percorso pianeggiante nel cuore di una riserva naturale con ampi scorci su paludi abitate da colonie di castori. Qui, sulla riva del Lago Roca, dove l’ultima dorsale andina ci accompagna prima di inabissarsi, più a sud, nelle acque dell’oceano, si conclude il nostro viaggio alla fine del mondo!

ITINERARIO

Per chi ha scelto il trek di 15 giorni: arrivo in mattinata all'aeroporto di Milano Malpensa.



Per chi è proseguito per Ushuaia: navigazione nel Canale Beagle, trek nel Parque Nacional Tierra del Fuego y La Patella.

Ore di cammino effettive senza sosta: 3

- pranzo e cena liberi

itinerario

Si arriva a Santiago del Cile, si prosegue per Punta Arenas e da qui a Puerto Natales per entrare nel Parco Nazionale Torres del Paine. Il trek prevede lo svolgimento del sentiero chiamato " W". Superata la frontiera argentina è prevista una visita al Ghiacciaio Perito Moreno per arrivare poi a El Chalten, dove si effettueranno due trek al Cerro Fitz Roy e al Cerro Torre.

E' possibile un'estensione del viaggio a Ushuaia. Si ritorna da Buenos Aires.



torna su

Trek Live

Scopri i trek che si stanno svolgendo in questo momento

Trek Scuola

Camminando con Marco Polo

Categoria Arte e Storia
Partenza 10.5.2016
Sezione

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit.

  • Durata 1 GIORNI
  • Livello di difficoltà Facile
  • Stato del trek
  • Quota di partecipazione da € a €
Confronta Aggiungi ai preferiti 3

Trek Scuola

Camminando con Marco Polo

Categoria Arte e Storia
Partenza 10.5.2016
Sezione

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit.

  • Durata 1 GIORNI
  • Livello di difficoltà Facile
  • Stato del trek
  • Quota di partecipazione da € a €
Confronta Aggiungi ai preferiti 3

Trek Scuola

Camminando con Marco Polo

Categoria Arte e Storia
Partenza 10.5.2016
Sezione

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit.

  • Durata 1 GIORNI
  • Livello di difficoltà Facile
  • Stato del trek
  • Quota di partecipazione da € a €
Confronta Aggiungi ai preferiti 3

Trek Scuola

Camminando con Marco Polo

Categoria Arte e Storia
Partenza 10.5.2016
Sezione

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit.

  • Durata 1 GIORNI
  • Livello di difficoltà Facile
  • Stato del trek
  • Quota di partecipazione da € a €
Confronta Aggiungi ai preferiti 3

Trek Scuola

Camminando con Marco Polo

Categoria Arte e Storia
Partenza 10.5.2016
Sezione

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit.

  • Durata 1 GIORNI
  • Livello di difficoltà Facile
  • Stato del trek
  • Quota di partecipazione da € a €
Confronta Aggiungi ai preferiti 3

Trek Scuola

Camminando con Marco Polo

Categoria Arte e Storia
Partenza 10.5.2016
Sezione

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit.

  • Durata 1 GIORNI
  • Livello di difficoltà Facile
  • Stato del trek
  • Quota di partecipazione da € a €
Confronta Aggiungi ai preferiti 3

Per visualizzare questo tipo di trek devi scegliere una sezione

Login Login

Per visualizzare questo contenuto devi effettuare l'accesso

Registrati

Trek aggiunto alla tua wishlist.

Vai alla Wishlist

Trek rimosso dalla tua wishlist.

Vai alla Wishlist

Condividi il Trek con un amico!

Email inviata Correttamente!

Errore nell'invio dell'email!

Invia

Trek aggiunto alla tua wishlist.

Per pubblicare immagini devi accettare la nostra policy

Prosegui

Condividi questo trek via mail

Sentieri innevati nel parco puez-odle
Invia

Richiedi informazioni su questo trek

Invia

Richiesta effettuata

Mi interessa! Tienimi informato


Annulla Invia

Mi interessa! Probabilmente parteciperò

Questo trek è di tuo gradimento? Sei intenzionato a partecipare ma non sei ancora pronto per iscriverti subito? Attraverso questo form puoi farci sapere che ci stai pensando...

Non ti possiamo tuttavia tenere riservato il posto!
I posti rimangono totalmente disponibili agli utenti che procedono con l'iscrizione (online o presso la nostra sede).
Potremo però utilizzare la tua segnalazione per ricordarti il trek o ricontattarti prima della chiusura delle iscrizioni, nel caso ci fossero ancora posti disponibili.

Annulla Invia

Scrivi una recensione

Invia

La tua recensione è stata inviata

Recensione

Richiedi la riedizione di questo trek

Invia

Richiesta effettuata